Mappa del Museo
Settore IV - Il territorio di Modica 


Settore IVIl IV settore è dedicato alla città di Modica: attraverso i reperti fittili si ripercorre la continuità abitativa del sito dall’età preistorica fino all’età medievale.
Troviamo esposte le ceramiche della prima età del Bronzo (facies di Castelluccio: 2220 –1450 a.C.) e la coeva industria litica su selce ed ossidiana proveniente dalla parte alta della Città.
La vitalità del centro indigeno di Modica, oltre ad essere rappresentata dai ben noti corredi delle due tombe di Via Polara, è anche documentata da rinvenimenti sporadici di frammenti fittili riferibili all’ VIII e al VII sec. a.C..
Delle necropoli ellenistiche si conservano i reperti a vernice nera ed acromi rinvenuti in Piazza Santa Teresa alla fine dell’Ottocento, ed una serie di unguentari rinvenuti nello stesso periodo nella zona della Vignazza.
UnguentariDal Piano di San Pietro proviene una copiosa documentazione di ceramiche a
vernice nera
recuperata nel 1961 nel corso dei lavori per la edificazione della Domus Sancti Petri a cui si aggiungono i recenti recuperi di Via Grimaldi.
Dalla secolare frequentazione della rocca del Castello di Modica, provengono, infine i frammenti fittili che risalgono all’età preistorica, greca e romana ed un nutrito gruppo di
ceramiche medievali
di recente acquisizione al Museo.